Tanti auguri, nonni d'Italia!

Scritto da Stannah il 01-10-2010

Cento di questi giorni, nonni. Domani, 2 ottobre, è la vostra festa, come voluto ufficialmente da una legge dello Stato che l’ha istituita per dare un riconoscimento al ruolo che svolgete nella società e nelle famiglie. Senza il vostro aiuto, l’abbiamo scritto spesso, molti genitori non potrebbero farcela. Un tempo, forse, era più facile: si viveva vicino o sotto lo stesso tetto, mentre adesso si sta ciascuno per conto proprio anche a molti chilometri di distanza e si hanno esigenze diverse. Per fortuna, le avete anche voi, con i vostri interessi e la vostra voglia di socializzare. La maggiore energia vitale che oggi vi contraddistingue è un valore aggiunto per tutti, nipoti compresi. E questa è un’altra ragione per dirvi grazie festeggiandovi degnamente.
In Italia sono molti gli appuntamenti in cui verrete celebrati. A Russi, per esempio, in provincia di Faenza, la festa più importante dura due giorni, l’1 e il 2 (succede anche a Sassuolo, nel Modenese),
ed è incentrata sul dialogo inter-generazionale. Ruota invece intorno alla premiazione dei vincitori del concorso letterario sulla memoria delle nonne e dei nonni di Noceto la celebrazione prevista nell’omonimo comune del Parmense. È poi corredata da una mostra fotografica sui volti di nonni e nipoti, la festa di Ravenna, mentre a Roma sarà possibile visitare gratis, se ci si presenterà in compagnia dei piccoli della famiglia, lo zoo marino della capitale.
Qualcuno di voi, probabilmente, preferirà festeggiare da sé, ed è più che comprensibile. Per questo ci permettiamo di lanciare un appello ai vostri figli: cari genitori, organizzatevi per stare tutti insieme e se proprio siete troppo lontani, dite ai vostri bambini di chiamare i nonni. Una telefonata non è come un abbraccio dal vivo, ma di certo sarà molto gradita… buoni festeggiamenti a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.