Categoria: Racconta

Il Cassius Clay modenese che “ubriacava” gli avversari

Scritto da Stannah il 07/05/2018

Massimo mi aveva avvertito: “Guarda che questo signore è un gigante”, sicché mi sentivo pronto e preparato a fronteggiare il mio ospite quando ho suonato il suo citofono. Ma arrivato in cima alle scale ho traballato: il gigante m’ha porto una mano sulla quale ci sarebbe stata comoda una pizza. Ho chiuso gli occhi e […]

Continua a leggere >

Alla ricerca del batik. Da insegnante a ricercatrice di tesori in Estremo Oriente

Scritto da Stannah il 26/04/2018

Incontriamo pieni di curiosità una vivacissima signora milanese, colta e raffinata, appassionata ricercatrice della tecnica batik. “Ricercatrice e non collezionista” tende a sottolineare con forza a Paolo e a me, suoi ospiti nella sua straordinaria casa ricavata da un ex complesso industriale in un angolo di Milano restituito, grazie ad un intelligente restauro, a una […]

Continua a leggere >

Renzo Zerbini, l’uomo che ha venduto 25mila Vespa in 40 anni

Scritto da Stannah il 06/04/2018

Il Signor Zerbini, per tutti Renzo, il mitico Renzo, ci aspetta davanti alla sua officina. “Salve! Ancora al lavoro?” “Ma no: oggi faccio il guardiano del tesoro. Venite. Vi aspettavo” Con i suoi scintillanti occhi azzurri, tutto pieno d’energia e di brio, Renzo ci invita ad entrare nel suo salone dove, tutte schierate come in […]

Continua a leggere >

Il collezionista di fonografi (e di grammofoni)

Scritto da Stannah il 20/03/2018

“Ho studiato, sai?” faccio al mio amico fotografo che m’accompagna “Bravo te” “E non mi chiedi nulla?” “No. Tanto so benissimo che stai per dirmelo da solo, senza bisogno che ti solleciti io”. “E dimmi su, da bravo: che cosa hai studiato di bello?” “Il fonografo” “Il che?” “Ah! Allora sei curioso, eh? Il fonografo. […]

Continua a leggere >

Il diacono pugliese che convertì la Fiat

Scritto da Stannah il 17/01/2018

Domenico Lorusso è una persona davvero molto imponente che m’accoglie in cima alle scale di casa sua, nel centro di Andria. Prima ci siamo salutati dalla strada: m’aspettava affacciato al terrazzino. A fare la guardia sulla porta una nipote e in casa con lui, oltre alla moglie, una figlia altissima e una nidiata di nipoti, […]

Continua a leggere >

“L’effetto domino”

Scritto da Stannah il 06/12/2017

“Papà, lo sai vero che cosa ti ho preparato per cena stasera?” chiede la signora Isabella al padre ancora turbato per la scomparsa della moglie. E’ passato un anno ma la ferita non si rimargina. Il maresciallo dei Carabinieri in pensione guarda curioso la figlia. “Papà: la focaccia di Altamura ti ho preparato” “Io sono […]

Continua a leggere >

Di cascare capita: è come ti rialzi che fa la differenza.

Scritto da Stannah il 10/11/2017

Non mi sento bene quando parcheggio sotto la casa del Signor Lambertucci con cui ho un appuntamento. Mi sento ancora peggio dopo aver scalato cento gradini. Una signora gentile e sorridente mi fa entrare in salotto e mi presenta suo marito. Mi sembra d’avere di fronte Ben Gurion, quel durissimo contadino polacco che è riuscito […]

Continua a leggere >

“Ho conosciuto una medaglia d’onore”

Scritto da Stannah il 25/10/2017

Scopa!” “Ma Angelo, dove sei con la testa, come fai a lasciare sul tavolo solo soletto il tre di fiori appena alla terza mano?” “Aspetta Mario: la classifica la si fa alla fine del campionato!” Come tutti i pomeriggi che Dio mette in terra una ventina di signori giovanilmente novantenni giocano a scopa, tutti distribuiti […]

Continua a leggere >