Cantare fa bene... a chi russa!

Scritto da Stannah il 19-02-2010

Che siate intonati o meno, cantare fa bene. Qualche giorno fa Paolo Ferrario ci ha detto dei benefici prodotti sui malati di Alzheimer, mentre oggi Massimo Tanzi, nell’articolo che pubblichiamo nell’area Magazine, settore Medicina, ce ne svela i vantaggi per chi soffre di apnee notturne.

Il nostro esperto spiega innanzitutto in che modo si manifesta un disturbo che colpisce più spesso maschi tra i 40 e i 60 anni, ma anche bambini molto piccoli e le donne, poi descrive le principali terapie, tra cui, per l’appunto, proprio il canto.

Per approfondire, vi consigliamo di leggere l’articolo del nostro geriatra. Dopodiché, se volete cantare, fatelo pure: questa è la settimana del festival di Sanremo, qualche stecca è concessa anche a voi…

Leggi l’articolo di Massimo Tanzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.