Scritto da Angela Maria Messina il 24/10/2011

Frutta e verdura ogni giorno

Muoversi-Insieme-Stannah-leader-montascale-poltroncina

La verdura e la frutta sono alimenti molto importanti in quanto svolgono un ruolo insostituibile nella prevenzione e nella cura di molte malattie (tumori, malattie cardiovascolari, obesità, diabete…): devono essere quindi consumati tutti i giorni in buona quantità. Le indicazioni dei nutrizionisti consigliano almeno 4-5 porzioni al giorno tra verdura e frutta, meglio se di colori diversi (rosso, giallo -arancio, verde, bianco, blu-violetto),
da scegliere nei diversi momenti della giornata. La verdura dovrebbe infatti essere sempre presente, sia a pranzo che a cena, come contorno alla portata principale  o come ingrediente di pasta o altri cereali, di torte salate e sformati; la frutta, oltre che a fine pasto, può essere consumata in occasione di spuntini e merende.
È meglio preferire frutta e verdura  seguendo una “logica” stagionale, imparando anche a scegliere prodotti di provenienza locale o almeno nazionale.
Frutta e verdura contengono sali minerali (calcio, fosforo, potassio, ferro, rame),
vitamine (C, A,B1,B2),
sostanze ad azione protettiva, per lo più di tipo antiossidante, che contribuiscono a rinforzare l’organismo e a “riparare” i danni che possono derivare da uno stile di vita poco salutare, e fibra alimentare; quest’ultima favorisce una buona masticazione, contribuisce a migliorare la funzionalità dell’intestino e aiuta a tenere sotto controllo il peso grazie al suo potere saziante.
Nella frutta poi sono presenti  zuccheri in quantità variabile, tanto da differenziare i diversi tipi di frutta in acidula ( arance, limoni, mandarini..),
zuccherina (uva, albicocche, pesche…) e acidula-zuccherina come  pere, mele, prugne, frutti di bosco,  a secondo della quantità di zuccheri contenuti.
Sia frutta che verdura hanno un valore calorico molto contenuto: per questo sono alimenti che non dovrebbero mai mancare quando bisogna tenere sotto controllo il peso.
Frutta e verdura inoltre sono alimenti ricchi di acqua, elemento essenziale per la vita:il nostro corpo ha infatti bisogno di circa 1,5-2 litri di acqua al giorno pari a circa 8-10 bicchieri.
Spesso però le persone anziane non sentono il bisogno di bere con una certa frequenza e questo può portare, soprattutto se vivono in ambienti caldi, a disidratazione; inoltre quando si ha sete, si è già in carenza di acqua.
E’ quindi importante bere acqua ogni giorno in abbondanza scegliendo acqua, tisane, infusi e spremute. Altre bevande come bibite e succhi, se contengono zucchero, invece non dovrebbero essere consumate in quantità eccessiva.
Un ottimo aiuto per introdurre acqua è anche consumare frutta e verdura in abbondanza che ne contengono in quantità: la maggior parte delle verdure dal 90 al 95%, mentre la frutta, a parte l’anguria e il melone con il 95% di acqua, dal 80 all’90%. Nelle verdure, quelle più ricche di acqua sono le insalate, i cetrioli, seguiti da melanzane, peperoni, pomodori, carote, broccoletti, cavolfiori, per arrivare infine al sedano e ai porri con l’88% di acqua. 
Tra la frutta, più ricche in acqua sono le fragole, le prugne, poi le mele, seguite da agrumi, pere, ananas, frutti di bosco, albicocche, uva, kiwi, per finire con le banane con il 76,8% di acqua e ovviamente con la frutta, detta appunto secca, che ne contiene dal 20 al 10%.  
Infine qualche consiglio per l’acquisto: la frutta, per essere gustata al meglio anche dal punto di vista nutritivo, deve essere matura al punto giusto, anche la verdura deve presentarsi turgida e compatta e non va conservata troppo a lungo per non perdere parte del suo valore nutritivo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.