Scritto da Stannah il 10/05/2010

La "terra del cibo" a Parma

Blog-Stannah-montascale-per-interni-anziani

Una vera e propria “foodland”: con questo spirito, da oggi al 13 maggio, ritorna a Parma “Cibus”, il Salone internazionale dell’alimentazione, in un’edizione ricca di novità. La prima è già nello spazio espositivo, nel quartiere fieristico parmigiano, ampliato e dotato di un grande impianto fotovoltaico. In più, lo scorso otto maggio è debuttato “Cibus in città”, ricca kermesse di degustazioni sparse per le strade del centro a beneficio dei consumatori. Soprattutto, per la prima volta il Salone ha dato sostanza al detto “noi siamo quel che mangiamo” introducendo lo spazio conferenze “Pianeta nutrizione”, ossia il forum multidisciplinare sulla sana nutrizione e la sana integrazione, che affronterà un tema diverso per ogni giorno della fiera. In particolare, segnaliamo quello di domani (11 maggio) sui “Fabbisogni nutrizionali dell’anziano”, a cura della Società italiana di gerontologia e geriatria. Da sottolineare, infine, la presenza della “Piazza” congiunta italiana ed europea dei prodotti Dop e Igp, a riprova che la ricerca della qualità nelle nostre scelte alimentari interessa un numero sempre più esteso di persone. A questo proposito, proprio sabato scorso si è celebrata in tutto il mondo la Giornata del commercio equo e solidale. Lo spirito dei due eventi è naturalmente diverso, però è probabile che le differenze siano destinate ad assottigliarsi al crescere della consapevolezza nei consumatori della necessità della massima trasparenza su origini, composizione e valori nutritivi della “benzina” per il nostro corpo. Voi che cosa ne pensate? Credete che ci siano sufficienti informazioni sul cibo che arriva sulle nostre tavole? Diteci la vostra, vi aspettiamo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.