Scritto da Stannah il 10/03/2011

Occhio ai nostri reni... diamo retta a Gianni Rivera!

Blog-Stannah-montascale-per-interni-anziani

Controllo della pressione arteriosa, esame delle urine e visita nefrologica: per sapere come stanno i nostri reni, bastano queste tre azioni. Eppure, sono ancora troppi gli italiani che non le compiono, mettendo in serio rischio la propria salute. A dirlo, è la Fondazione italiana del rene, promotrice insieme con la Società italiana di nefrologia, della Giornata mondiale 2011 dedicata agli “spazzini” del nostro corpo, che si celebra oggi in tutta Italia. Testimonial di quest’anno è Gianni Rivera (nella foto a sinistra, il manifesto dell’iniziativa).
Con il suo volto e la sua forma fisica ancora splendida, l’ex campione di calcio molto amato dagli italiani ci suggerisce di curarci dei nostri reni attraverso spot fotografici, audio e video, in onda anche sui mezzi pubblici di molte città. Diverse le iniziative previste: innanzitutto, in cinquanta centri da Nord a Sud sarà possibile sottoporsi a visite gratuite, durante le quali saranno somministrati test per stabilire il livello di conoscenza delle malattie renali e si forniranno informazioni dettagliate su prevenzione e cura dei disturbi renali. In alcuni casi, sarà possibile anche sottoporsi a visite nefrologiche negli ospedali che hanno dato la propria disponibilità.
L’importanza dell’iniziativa è confermata dai dati forniti dalla comunità scientifica, che parla di oltre due milioni di malati ai reni nel mondo, di cui circa 50 mila in Italia, con un incremento sempre più evidente tra gli over 65.
Se potete, insomma, date un’occhiata al sito del vostro comune di residenza (o delle sedi locali dei due enti promotori della Giornata mondiale) per scoprire se anche dove abitate voi è possibile sottoporsi ai check-up gratuiti. E in bocca al lupo a tutti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.