Over 80, meglio guidare o andare in taxi?

Scritto da Stannah il 03-02-2011

Per molti anziani guidare l’auto è una necessità, pratica e psicologica: muoversi in autonomia li fa sentire ancora indipendenti. Purtroppo, però, con il passare del tempo, i riflessi rallentano ed è per questo motivo che il Codice della strada di recente ha ridotto da tre a due anni la validità della patente per gli ultra-ottantenni. Probabilmente, quando la riforma sarà andata a regime, si ridurranno gli spiacevoli episodi, segnalati anche sul blog di Maurizio Caprino del Sole 24 Ore, di automobilisti over 80 con patente ancora valida che però sono stati multati. Come mai?  Alcuni poliziotti avrebbero preso troppo alla lettera una circolare che stabilisce per i soggetti interessati dalla riforma di portare con sé il foglio di abilitazione alla guida rilasciato dalla Commissione provinciale ora deputata al rinnovo delle licenze per over 80 e over 65 autotrasportatori al posto delle locali Motorizzazioni.
Al contrario, la legge stabilisce che siano valide le patenti delle due categorie fino alla naturale scadenza fissata con il vecchio Codice. Certo, precisa Caprino, visti i tempi biblici delle visite mediche davanti alle Commissioni provinciali – un problema che abbiamo affrontato anche noi in un articolo -, per molti guidatori anziani con patente effettivamente scaduta, il rinnovo arriverà in tre anni anziché in due, nonostante tutto. Ed è per questa ragione che basterà essere in possesso almeno della prenotazione della visita medica da esibire in caso di controlli.
Il punto è che molti anziani vogliono continuare a guidare qualunque siano le loro condizioni di salute. Non è infatti raro che qualcuno menta anche al proprio medico, aggiunge ancora Caprino. Come permettere agli anziani di sentirsi comunque autonomi anche se non dietro a un volante? Qualcuno suggerisce di sottoporli a test psicologici oltre che fisici, ma soprattutto di mettere loro a disposizione mezzi alternativi per circolare: per esempio i taxi.
Voi che cosa ne pensate? Vi piacerebbe avere a disposizione (a cifre congrue o proprio gratis!) qualcuno che vi scarrozzi da un posto all’altro? O siete automobilisti incalliti e non rinuncereste mai al vostro mezzo privato? Diteci la vostra e… buoni spostamenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.