Anziani in viaggio a giugno? Ottima idea!

Scritto da Alessandra Cicalini il 17-06-2009

vacanze in coppiaDa un pezzo sono finiti gli anni in cui, arrivati a una certa età, ci si diceva: “Io viaggiare? Non sia mai!”.
Per averne la riprova, basta guardarsi intorno in questo periodo: le città turistiche sono attraversate da gruppi di signore e signori non più giovani ma con visi distesi e naso all’insù a caccia di qualche dettaglio da immortalare o filmare.
Chi sta viaggiando in questo periodo, in effetti, ha fatto proprio bene, soprattutto se appartiene alla schiera dei sessanta-settantenni.
La temperatura è ancora relativamente fresca e la luce al massimo, due elementi essenziali per godere appieno la vacanza senza affaticarsi troppo. Gli anziani, infatti, dovrebbero girare nelle ore in cui fa meno caldo, al mattino prima delle undici e verso sera e in questi giorni del solstizio estivo non c’è niente di più piacevole che attardarsi a un tavolino all’aperto in una bella piazza, con le proprie cartoline da scrivere o scambiando quattro chiacchiere con altri compagni di viaggio.
Se insomma vedete molti over sessanta in giro è perché proprio in questo periodo si concentra il grosso delle vacanze per anziani organizzate dai Comuni un po’ in tutta Italia.
Chi volesse partire “last minute” con uno di questi gruppi, però, non può farlo quasi in nessun caso: le gite e i soggiorni, in genere, vengono organizzati tra aprile e maggio e le richieste sono così numerose che si raggiunge subito il numero massimo di partecipanti.
Fortunatamente, c’è qualche eccezione: a Piacenza, ad esempio, le donne sopra i 57 anni e gli uomini sopra i 60 (purché residenti in città) potrebbero ancora trovare posto per Ischia, Agadir, Turchia e Ibiza, telefonando al numero 0523.713477.

C’è invece ancora qualche possibilità di avere l’ombrellone gratis per tutta l’estate (sabato e domenica esclusi) a Torre del Lago, in Toscana, grazie all’iniziativa del Comune e della Croce verde, purché si sia possessori della Cartanziani e sempre che i posti non si siano già esauriti (info al numero: 0583/442679).

coppia con cartinaIn generale, comunque, chi è in buona salute può tranquillamente partire per qualsiasi meta, non necessariamente in gruppo e con qualsiasi mezzo di trasporto.
L’aereo, per esempio, non richiede eccezionali cautele se non si hanno particolari problemi fisici. Anche chi soffre di incontinenza urinaria, per dire, può volare tranquillamente: basterà adottare qualche accorgimento, magari evitando di ingerire grosse quantità di liquidi. Certo, se si fa un viaggio molto lungo, di solito si consiglia di bere spesso: poco male, basterà organizzarsi, magari moltiplicando un pochino di più le visite alla toilette…
Qualunque meta si scelga, in definitiva, basterà essere un pizzico prudenti, evitando, per esempio, le località di montagna sopra i mille metri se si soffre di pressione alta o le spiagge da mezzogiorno alle quattro.
Per il resto, viaggiare è sempre una bella esperienza, a qualsiasi età.
Buone vacanze, amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.