Le bici? Meglio dei Suv!

Scritto da Stannah il 14-10-2010

Muoversi-Insieme-Stannah-leader-montascale-poltroncina

Vi piacerebbe essere scarrozzati qua e là mentre il vento vi scompiglia i capelli? A Ripresa (nella foto a sinistra),
il fratellino di Linus, uno degli amatissimi Peanuts creati da Charles M. Schulz, non piaceva moltissimo forse perché avrebbe preferito stare un po’ più in basso e non dietro alla schiena della mamma, ma a giudicare dall’espressione placida dei cittadini di Copenhagen di tutte le età che si lasciano trasportare sulle bizzarre due ruote sempre più diffuse nella capitale della Danimarca, qualcosa sta cambiando nella mentalità corrente. In genere, infatti, si pensa di non poter fare a meno dell’auto privata soprattutto se si hanno bambini e anziani in famiglia. L’esperienza danese, invece, si muove nell’esatta direzione contraria: pensate che solo il 20 per cento della popolazione residente in città è motorizzata, tutti gli altri usano la bicicletta o gli incredibili risciò di cui parla Blogeko, pubblicando il video di una stream tv del Paese nordeuropeo. Alcuni possono traghettare fino a quattro (anche cinque se c’è qualche neonato!) persone, nonna compresa, come mostra la foto a corredo del post. Per chi conosce l’inglese può essere interessante ascoltare le testimonianze dei cittadini ciclisti, tutte rilasciate con un sorriso che mette decisamente di buonumore. Qualcuno a un certo punto dice proprio: “Le bici? Sono i nostri Suv!”. Poi saluta e si ributta sereno nel traffico vorticoso di una giornata qualunque. Voi avreste paura come il piccolo Peanuts? Non ce ne sarebbe motivo perché risciò e due ruote per viaggiatori solitari procedono sulle piste ciclabili estese su tutta Copenhagen come i capillari sul nostro corpo. La Danimarca, certo, è lontana, ma il buon esempio può essere raccolto. Almeno lo speriamo! Voi che cosa ne dite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.