E ora... più salute alle gambe!

Scritto da Alessandra Cicalini il 18-05-2009

orme sulla spiaggiaCom’era prevedibile, dopo un aprile piovoso e freddo, il caldo è arrivato all’improvviso causando in molte persone un senso di spossatezza altrettanto immediato.
Poco male, amici, se siete in buona salute: il cambio di stagione è fisiologico e il nostro corpo ragiona come gli alberi, che rinverdiscono dopo la lenta fioritura.
Chi invece soffre di qualche disturbo, in particolare alla circolazione, farà bene a prendere qualche contro-misura adesso, prima del vero solleone estivo.
Il gonfiore alle gambe, infatti, aumenta durante la stagione del mare, provocando dolorose fitte e rotture dei capillari.
A dirlo è la Società italiana di flebolinfologia che tutti gli anni, ad aprile e maggio, organizza visite gratuite in diverse città italiane.


Quest’anno le località interessate dall’iniziativa sono Bari, Cagliari, Catania, Ferrara, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova e Roma. Chi volesse prenotare può chiamare il numero verde 800198 078, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Chi invece non abita in nessuna delle dieci città coinvolte nella campagna della Sifl può comunque adottare comportamenti più corretti a beneficio delle proprie gambe.
Per esempio, possono cominciare a bere tisane ai fiori d’ippocastano, una pianta che aiuta moltissimo la circolazione venosa.

Un’altra abitudine virtuosa è camminare nell’acqua: se siete già al mare, conviene farlo in orari in cui il sole non è troppo forte.

Inoltre, va sfatato un pregiudizio: a soffrire di problemi di circolazione alle gambe non sono solo le donne, ma anche gli uomini, benché in percentuale di molto inferiore: secondo la Società italiana di flebolinfologia, nei paesi industrializzati le prime ne sono colpite nel 55% dei casi, i secondi nel 30%.

Colpiscono anche gli altri dati forniti dalla Sifl sulla predisposizione genetica al disturbo, che è destinato a ripresentarsi nel 50% dei casi; e sul legame con l’essere in sovrappeso: il 50% di chi lotta con la bilancia soffre anche di insufficienza venosa alle gambe contro il 30% di chi è in peso forma.

I numeri confermano quanto ripetiamo spesso su questo spazio: muoversi fa bene, senza esagerare, soprattutto in questi giorni, poi, in cui molti di noi vorrebbero solo oziare… pensiamoci, le nostre gambe ce ne saranno grate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.