Dove va la terza età? Un convegno per capirlo

Scritto da Stannah il 23-11-2010

Invecchiare è davvero inevitabile? Non completamente. Lo dimostrano i protagonisti del convegno Terza età, un mondo da scoprire, una risorsa da valorizzare, oggi e domani a Roma, nel complesso monumentale di Borgo Santo Spirito. Giunto alla decima edizione, l’appuntamento, aperto a tutti, è organizzato da Salute del quotidiano “La Repubblica”, allo scopo di fare luce sulla condizione degli anziani italiani di oggi e di domani. Chi sono, dunque, gli over 60 d’Italia e come cambieranno nei prossimi anni? Per farsene almeno un’idea, basterà leggere i temi dei molti interventi in programma.
Tra gli altri, vi sono quelli che vivono nelle grandi città, come li descrive Nicola Zingaretti, il presidente della Provincia di Roma, stamattina, nella sua relazione “La vita metropolitana degli anziani”. Poi vi sono quelli descritti domani dalla demografa Manuela Stranges, che parlerà di invecchiamento attivo, e quelli che frequentano le Università popolari su cui si soffermerà Francesco Florenzano, il presidente dell’Upter di Roma. Come l’anno scorso, inoltre, il compito di parlare degli anziani volontari spetta a Michele Mangano, il presidente dell’Auser, mentre nel pomeriggio toccherà a Vitalba Paesano, direttrice del portale Greypanthers.it soffermarsi sui navigatori “d’argento”.
Per rispondere, invece, alla seconda parte della domanda, serve anche uno sguardo alle condizioni di salute degli anziani di oggi: di qui la relazione di Adriana Albini, dell’Irccs di Milano, che domani mattina spiegherà perché le donne vivono più degli uomini; seguirà Ascanio Polimeni, docente dell’International Master of Anti Aging Medicine IHS, che illustrerà i segreti dei centenari come strategie per un invecchiamento di successo. Da segnalare, ancora, lo sguardo sull’assistenza “virtuosa” agli anziani non autosufficienti, affrontata (domani alle 12) da Andrea Pezzi, il direttore generale di Unisalute, e il colloquio con la scrittrice Loredana Lipperini e del suo libro “Non è un paese per vecchie”, di cui abbiamo parlato poco tempo fa. La conclusione della due giorni, sarà affidata alla sessuologa Roberta Giommi (da noi intervistata) che si soffermerà sulla “sessualità nel corpo che invecchia”, ma i temi affrontati sono molti di più, dalla vaccinazione contro l’influenza alle malattie reumatiche e dei denti.
Tra l’altro, per capire più concretamente se la salute è buona, gli over 60 che riusciranno a registrarsi potranno sottoporsi a check-up gratuiti per la prima volta allestiti da “Terza età” per tutta la durata del convegno. Per prenotarsi e per tutte le altre informazioni, si può chiamare il numero 06. 454.20.964.
A chi andrà, buon convegno… poi magari ripassate di qua e raccontateci com’è andata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.