Italia, "home sweet home" dopo la pensione!

Scritto da Stannah il 13-12-2010

Blog-Stannah-montascale-per-interni-anziani

Lo scambio generazionale? Può avvenire anche in senso “geografico”, soprattutto nel nostro Paese. Se infatti, da un lato, molti ragazzi italiani lasciano i loro luoghi d’origine per trasferirsi nelle grandi città o direttamente all’estero, dall’altro molti stranieri comprano casa in Italia con la prospettiva di venirci ad abitare dopo la pensione. Nel secondo caso, si tratterebbe in particolare di ultra-quarantenni, di nazionalità americana e inglese innanzitutto, attratti dal nostro paesaggio. Secondo Gate-Away, un portale specializzato in annunci immobiliari verso l’estero – come riporta il sito Simply-Biz – il target interessato alla nostra Penisola acquisterebbe casolari di campagna da ristrutturare in genere con tecniche di bio-edilizia.
Di per sé, il fenomeno non è nuovo, ma rispetto ai primi anni Ottanta, in cui si prediligeva la Toscana, da qualche tempo i “pensionati internazionali” si sono orientati verso altre regioni del Centro-Sud. Molto amate sono per esempio le Marche, di cui non a caso è diventato il testimonial Dustin Hoffman. Tra gli altri vip del cinema, Francis Ford Coppola, invece, di recente ha acquistato un edificio a Bernalda, in Basilicata, il paese di suo nonno Agostino, una terra diventata il nuovo “Chiantishire” per molto americani, secondo quanto sostiene il Financial Times. Tra gli altri professionisti del grande schermo sono arrivati in Italia il regista Terry Gilliam, che ha una casa in Umbria, l’attrice Hellen Mirren, nel Salento, e Peter Gabriel, in Sardegna. Da non dimenticare, infine, Sting con la sua scelta toscana e George Clooney, che di case (e che case!) ne possiede ben due… ma per l’attore americano non sembra proprio essere giunto il momento della pensione
Voi conoscete stranieri, famosi e non, che hanno scelto di venire a vivere dalle vostre parti? Io ne conosco diversi: per esempio, un ingegnere americano in pensione a soli 54 anni, che ha scelto l’Italia per scrivere il suo primo romanzo… raccontateci la vostra esperienza, vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.