Scritto da Stannah il 14/06/2013

Sole, mare e relax: ma chi pensa agli anziani rimasti in città?

Stannah-muoversi-insieme-montascale-a-poltroncina

Estate è sinonimo di vacanze, allegria e pausa dal ritmo frenetico di tutti i giorni. Nonostante la crisi, che costringe sempre più persone a rinunciare alle vacanze, molti ricercano la fuga dalla città alla ricerca di luoghi per rilassarsi e divertirsi qualche giorno. Purtroppo non è così per tutti, soprattutto per gli anziani.
Molti di loro vivono questo periodo come il peggiore dell’anno. Secondo la Confesercenti, nel 2012 il 48,40% degli over 64 (vale a dire 6.800.000 persone) è stata costretta a passare la stagione più calda fra le mura di casa. La motivazione principale per tre su dieci riguarda la crisi economica.

Per far trascorrere un’estate serena e dare un po’ di sollievo a queste persone, centri di volontariato e amministrazioni comunali hanno predisposto anche per l’estate 2013 innumerevoli iniziative e servizi.
Tra le associazioni di volontariato più attive segnaliamo Auser che, attraverso il telefono amico degli anziani Filo d’Argento, offre un valido aiuto per persone sole impossibilitate a svolgere le azioni quotidiane più semplici. Con una semplice telefonata al numero verde gratuito 800 995 988 si può richiedere la consegna a casa della spesa, dei pasti o dei farmaci, si possono ricevere compagnia al domicilio e servizi di trasporto protetto verso centri socio-sanitari per visite o terapie, avere informazioni sui servizi attivi sul proprio territorio, partecipare a tutte le iniziative culturali e di svago. Auser, in collaborazione con altre associazioni di volontariato, stabilisce anche accordi con le amministrazioni comunali su varie attività di socializzazione come: cene sociali, feste, giochi, balli popolari, gioco delle bocce, corsi di pittura, laboratori e attività artistiche.
Tuttavia, oltre alle collaborazioni con le associazioni di volontariato, molte amministrazioni comunali, soprattutto nelle città più grandi, si occupano di offrire una gamma di iniziative più ampia gestiti da un apposito centro di servizi sociali per anziani. Ad esempio il Comune di Milano che, oltre ai servizi di segreteria sociale e interventi economici previsti per gli over 65 tutto l’anno, provvede ogni estate a fornire un piano di teleassistenza per monitorare la salute dei soggetti più deboli e offrire un aiuto concreto. Si tratta delle persone classificate come “codice 3”, alle quali i 150 operatori del comune chiedono se desiderano ricorrere ai servizi previsti dal piano anticaldo, che include la consegna dei pasti o della spesa a domicilio e le consulenze mediche.
Oppure i progetti Nonna Roma” e “Pony della solidarietà” attivati dal Comune di Roma per fornire gratuitamente compagnia, spesa a domicilio, disbrigo pratiche quotidiane, accompagnamento presso strutture ospedaliere e tanto altro ancora.
Un’altra iniziativa molto interessante è stata promossa dal Comune di Verona: si tratta di“Anziani protagonisti del quartiere”, che prevede la realizzazione di centri di incontro e aggregazione per la terza età in ogni quartiere della città. I centri, nell’auspicio del comune di Verona, diventeranno presto luoghi di aggregazione e integrazione sociale atti a favorire il benessere psicofisico delle persone anziane, a evitare stati di emarginazione e isolamento, con l’intento di coinvolgere gli anziani in attività ricreative (tornei di carte, scacchi, bocce, tombola), culturali (visite guidate a musei e mostre, gite, iniziative svolte insieme all’università della terza età), sportive (ginnastica dolce e percorsi della salute) e di informazione (incontri su argomenti di attualità).
Anche i nostri amici di PrivatAssistenza propongono una serie di iniziative a favore degli anziani con il progetto “Meno soli più sani”. Attraverso questa iniziativa, con un piccolo investimento, si ha la possibilità di ottenere una visita quotidiana da parte di operatori specializzati che si preoccupano di controllare che la salute dei pazienti sia monitorata costantemente (pressione, temperatura, frequenza e ritmo cardiaco, osservazione frequenza respiratoria), controllano lo stato dell’alimentazione e idratazione e prescrivono un’eventuale terapia farmacologica.

Anche noi di Muoversi Insieme vi auguriamo di passare un’estate il più serena possibile,  ricordandovi che non vi faremo sentire la nostra mancanza, e vi terremo aggiornati anche nel periodo estivo sulle ultime news dal mondo Stannah e non solo. A presto!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.